La Libertà

Platone ne ha parlato tramite uno dei miti più significativi della storia del pensiero e della cultura occidentale. Il Mito della Caverna rappresenta in modo esemplare il concetto di LIBERTA'.


Ognuno ne è consapevole in base al proprio vissuto e si modifica stando scrupolosamente attenti e connessi al proprio sentire interiore e spirituale.


Il risveglio, cioè il ricordare chi siamo, porta l'essere umano ad operare con volontà cristica, di amore e in luce. Più un' anima diventa cosciente, meglio riesce ad escludere le misere intenzioni del sistema globale odierno, che aggrava volutamente lo stile di vita.


Libertà è sinonimo di energia attiva che porta ad un rinnovato ordine sociale, dove ogni singola persona può trovare in se stessa quell'universo operoso da sentenziare nel prossimo ed immenso cammino terreno.

Il percorso in Libertà porta l'umanità ad azioni divinamente producenti, che sosteranno operazioni finanziarie, di salute ed interesse generale con un aumento vibrazionale di presa di coscienza.


Il principio di Libertà è comprendere che Dio, non è un Dio uguale per tutti, cioè quel Dio "predicato" che vive al di fuori di noi, ma è quel Dio ignoto, intimo, è lo Spirito interiore, che non è misurabile, che è imprevedibile e soprattutto non governabile dall'esterno.


Solo noi possiamo concedere a qualcun altro di poterci manipolare credendo a tutto ciò. Dio è quella parte intima che da dentro ci permette di narrare la nostra storia, la nostra e non quella di narrarla su un Dio sociale uguale per tutti. Il primo atto che ci toglie la libertà è proprio l'atto in cui Dio viene separato dall'essere umano e portato in alto, cosi in alto, che non si può più raggiungere.


E' stato fatto UNO, uno per tutti; un Dio insindacabile e irraggiungibile, sparato su in cielo lontanissimo da noi.


Ma non è cosi! Dio è dentro di noi! Con questa consapevolezza possiamo creare e manifestare la nostra BELLEZZA. La capacità di creare bellezza è indice di Libertà. L'uomo che produce bellezza, è un uomo libero e, solo chi è libero può produrre bellezza. La libertà è amare e amare cosi tanto da riuscire a riportare Dio sulla terra e dentro di noi per sentirlo e percepirlo in ogni attimo della vita.


La Libertà è la conseguenza dell'amore e l'amore è la conseguenza della Libertà.

Libertà è creare un ponte con il mondo; bisogna diffonderla, seminarla, insegnarla.


Bisogna spargere il virus della bellezza che è la via del sacro, farlo crescere come un bellissimo fiore nel nostro giardino e trasmetterlo tra individuo e individuo. Il virus della bellezza è un virus sano, ed oggi dobbiamo impegnarci a diffonderlo più che mai.


Dobbiamo smettere di essere cavie di laboratorio della nostra stessa mente.


Seminiamo allora, Libertà, Bellezza e Amore

dove l'impossibile è solamente la base di partenza delle infinite possibilità!


Lorella Ferrari.

63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti